Il tuo stile

#

La Guida Di Un Makeup Artist. Come Abbinare Il Fondotinta Ad Un Particolare Tipo Di Pelle?

bellezza.jpg

Molte donne cercano risposte alle loro domande sulla scelta del fondotinta. Durata, abbinamento dei colori e proprietà aggiuntive sono importantissimi. Non esitare se trovi il fondotinta perfetto, scegli quello che si adatta perfettamente alla tua pelle!

Può essere sostituito da una BB cream, ma non ha una copertura così buona e molte proprietà tipiche del fondotinta. Si tratta del trucco cosmetico più importante. Senza di esso, anche usando il trucco per occhi e labbra più bello, mancherà sempre qualcosa. Uniforma il tono e la consistenza della pelle, maschera le imperfezioni, riduce la comparsa di rughe e lo scolorimento ed illumina anche la carnagione donando un bagliore bello e sano. La chiave del successo è una questione di scelta giusta.

La scelta errata del fondotinta agirà nel modo opposto a quello dovuto. Troppo leggero o troppo scuro, separerà la pelle, enfatizzerà le linee sottili e mostrerà tutte le imperfezioni invece di nasconderle. Può rendere chiunque più vecchia e rovinare l’intero effetto del trucco. Per questo motivo è necessario sapere come scegliere il fondotinta per il tipo di pelle e per il suo colore naturale.

COME SCEGLIERE UN FONDOTINTA?

Non è un compito difficile, nonostante nei negozi ci sia una scelta così vasta. La maggior parte dei cosmetici sugli scaffali dei negozi ha proprietà molto simili e si differenziano solo per imballaggio e prezzo. Si deve sapere cosa serve quando si cerca il prodotto perfetto. Esistono solo due passaggi che ti separano dalla scelta delle basi giuste.

1. Scegliere il colore del fondotinta

Prima di iniziare a scegliere un fondotinta, devi comprendere la tonalità della tua pelle. Un compito apparentemente facile che provoca molte difficoltà a molte donne. Il tono della pelle è importante. Sai qual è quello della tua pelle? Caldo o freddo? Se non ci hai mai pensato, fai un semplice test. Metti un pezzo di carta bianca vicino al viso e determina l’aspetto della tua carnagione alla luce del giorno. Se ha una tonalità bluastra o rosata, ha un tono freddo. Se è più dorato o giallastro, ha un tono caldo. Che informazioni ci da tutto questo?

Un fondotinta per una carnagione dai toni freddi dovrebbe essere miscelato con un tocco di rosa, mentre per una pelle calda meglio avere un tocco di marrone dorato o giallo.

Abbinare il fondotinta al tono della tua carnagione ti porta a metà del lavoro che devi fare. Ricorda che le basi potrebbero essere più scure o più chiare. In questo caso, sfortunatamente, non esiste una regola chiara sulla base da scegliere. Molte donne tendono a scegliere il prodotto quasi casualmente, usando i campioni disponibili in negozio. La base ideale dovrebbe essere invisibile sulla pelle e fondersi con essa.

NOTA: è errato testare il colore del fondotinta sul polso o sul dorso della mano. Il colore della pelle di quelle zone è molto diverso dal colore della pelle del viso.

È meglio spalmare la sfumatura che riteniamo adatta nella zona dalla mascella al collo. Perché in quel luogo? Perché un fondotinta ben scelto non può “separare” il collo e deve corrispondere al colore della pelle sotto la mascella. Testare tre tonalità selezionate ti aiuterà a scegliere quella meno diversa dal tono naturale della tua pelle.

2. Abbinare il fondotinta al tipo di pelle

Un problema del tutto separato è abbinare il fondotinta alle esigenze della pelle. Quale fondotinta dovrebbe essere scelto in modo che non separi pelle, o enfatizzi le zone secche, ma che curi la pelle mentre abbiamo su di essa il trucco? Si deve seguire il tipo di pelle che, per prima cosa, deve essere identificata con precisione. Come determinare se abbiamo una carnagione secca, grassa o mista? Puoi trovare in internet tutte le informazioni utili a riguardo.

  • Quale fondotinta è adatto alla pelle secca?
    Il migliore sarà quello con vitamina E, che ha proprietà antiossidanti e sostanze idratanti. I fondotinta per la pelle secca sono spesso arricchiti con acido ialuronico o oli che impediscono la disidratazione. Ciò che conta non è solo la composizione dei prodotti, ma anche la loro consistenza. La pelle secca diventerà più confortevole con prodotti leggeri che si diffondono facilmente, che si assorbono bene e non appesantiscono la pelle.
  • Quale fondotinta è adatto per la pelle grassa?
    La situazione è inversa qualora si abbia una pelle grassa. Il prodotto deve essere a base di acqua ma contenere particelle di silicone in modo che non sicvoli via dal viso. I migliori fondotinta per la pelle grassa avranno proprietà opacizzanti, possibile grazie alle sostanze che assorbono l’eccesso di sebo e gli estratti di erbe (salvia o tè) che restringono i pori e purificano la pelle.
  • Quale fondotinta è adatto per la pelle mista?
    Può essere problematico scegliere un fondotinta che vada bene per la pelle mista. Il problema è che una pelle grassa nella zona T ma secca in altre parti. Si devono quindi scegliere i cosiddetti fondotinta “intelligenti”, che contengono sostanze idratanti ma che, allo stesso tempo, hanno proprietà antibatteriche e leniscono le irritazioni. Ad esempio, i prodotti con estratto di bava di lumaca funzionano bene.
  • Quale fondotinta è adatto per la pelle matura?
    Esistono sempre più fondotinta disponibili sul mercato cosmetico che riducono al minimo la comparsa di rughe e che hanno qualità anti-invecchiamento. Di norma, sono leggermente più costosi, perché devono idratare bene (la pelle matura ha un problema di giusto livello di idratazione), ma agiscono anche come un delicato trattamento lifting – tirano delicatamente la pelle. È fondamentale che il fondotinta corrisponda perfettamente alla tonalità della pelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *